mercoledì 27 agosto 2008

Scorra copioso il sangue casereccio

Uno torna dalle vacanze e cosa trova sui giornali? La crisi internazionale innescata dalla Russia e la strage degli indù ai danni dei cattolici in India. Ma che noia è questa! E dove sono i delitti estivi di cui i talk-show devono nutrirsi? Vespa e Mentana saranno alla canna del gas se entro pochi giorni qualche psicopatico non offrirà loro su un piatto d'argento la carneficina con cui inaugurare la stagione.

Li vedo mentre implorano gli Dei affinché ci sia un Cogne, un Garlasco, una Perugia, un'Erba, perfino un'Olgiata, insomma una qualche Erika e Omar, un Pietro Maso, una Meredith che si faccia ammazzare o una Emanuela Orlandi che si faccia rapire.

Se proprio nessuno vuol spargere sangue, che almeno l'Olimpo resusciti il mostro di Firenze, risvegli Unabomber, ricostituisca la banda della Uno Bianca o della Punto Gialla o della Duna Marrone.

E se non bastasse, allora le Divinità Onnipotenti riaprano il caso Ustica, s'inventino qualunque cosa, dicano che ad avvelenare Sindona è stato Don Lurio e che Cesare non fu pugnalato ma venne ucciso da sua madre con un mestolo.

Solo allora negli studi televisivi risuonerà fragoroso un sospiro di sollievo. Perché il sangue di Ossezia, Abkhazia e India non ha lo stesso squisito sapore di quello casereccio.

Vota questo post su OkNotizie

10 commenti:

tock ha detto...

In verità le varie iene in libertà avrebbero sempre da raccontare sugli italiani che si stanno svenando giorno dopo giorno. Peccato solo che il loro sangue non si vede!

Bulbo Oculato ha detto...

più si svenano più si avvelenano.

sam ha detto...

Che botta la chiusa!

lobeta (mlf) ha detto...

Ci ha ragione il Bulbo: io, che non sono per niente razzista, dico che non bastano 400 azeri morti per "fare" un piccolo Samuele.

Stefano ha detto...

Si sa, la politica estera agli italiani non interessa....

Bulbo Oculato ha detto...

lobeta: eh già, Samuele Bersani è un grande.

stefano: agli italiani non interessa tutto ciò che accade al di fuori delle quattro mura di casa, tranne le partite.

studium ha detto...

In effetti il mestolo è sempre andato molto di moda....

astrosio ha detto...

io che non sono per niente morto dico che se mi ammazzano mi incazzo. ecco.

Anonimo ha detto...

Mi sembra un esagerazione dire che in Italia si parli poco di politica estera visto che la campagna elettorale per eleggere il nuovo presidente americano è sempre tra le prime notizie sia nei telegiornali che sulla carta stampata...certo se poi viene arricchita con una frase tipo "suscita scandalo perchè la figlia 17enne è rimasta incinta"..si sa in Italia "acchiappa" di più...se la cronaca non fornirà carne al fuoco già mi vedo la Parietti da Vespa..e la signora Rutelli da Mentana a parlare della dieta post-estate.....che amarezza

Bulbo Oculato ha detto...

anonimo: la campagna USA riempie i tg perché è un circo. Quanto si è parlato, ad esempio, degli sconvolgimenti in Pakistan e delle dimissioni di Musharraf?