lunedì 15 ottobre 2007

S.O.S. maggiorate

Cari maschietti, è giunta l’ora di coniugare romanticismo e solidarietà. Se avete sempre snobbato Medici Senza Frontiere e cambiato canale quando c’era Telethon, spalancate il vostro cuore alla nobile missione di MyFreeImplants.com.

Questo suggestivo sito americano, la cui scoperta va ascritta alla mia collega Cristina, permette a un uomo di versare un contributo in denaro per pagare l’ingrandimento del seno di una donna.

Prendete infatti una bella fanciulla insoddisfatta del suo petto ma non in grado di pagarsi l’intervento di chirurgia estetica. Come porre fine alla sua inconsolabile afflizione?

Un bravo cavaliere correrebbe subito a registrarsi su MyFreeImplants.com per guardare le foto delle pretendenti e scegliere a chi fare la sua libera offerta. Quando una ragazza raggiunge la somma necessaria all’operazione, va dal chirurgo e il gioco è fatto.

Sì, ma il benefattore cosa ci guadagna? Può contattare la sua prediletta prima e dopo l’operazione, vedere on line tutte le sue immagini e chiederle anche di farsi fotografare con questo o quel vestito. Dopodiché da cosa nasce cosa.


Dovremmo solo ringraziare gli inventori di questo Emergency della tetta: regalano un’opportunità a vispe ragazze bisognose e trasformano un qualunque guardone in un mecenate del terzo millennio dedito a patrocinare lo sviluppo delle forme d’arte.
xxx xxx xxx

Vota questo post su OkNotizie

8 commenti:

Cristina ha detto...

sono commossa finalmente un po' di solidarietà in questo mondo arido. Basta USA for Africa, abbattimento del debito e cazzate varie. Al grido "Rifatto è bello" forza, offrite genererosi e il mondo sarà migliore...

Bulbo Oculato ha detto...

...anche perché un seno rifatto con spirito solidale diventa automaticamente patrimonio dell'Unesco.

tock ha detto...

Io sono alquanto diffidente: sento puzza di sfruttamento.Io spero sempre che la donna si autodetermini da sola e rifiuti gli inganni della dolce vita.Non sarà un'altra americanata bell' e bona????

studium ha detto...

Si tratta solo dello start up, poi si passerà ai glutei. Pare che un'iniziativa concorrente sia miseramente fallita: proponeva un upgrade di neuroni, ma non c'è stato nessun generoso offerente.

astrosio ha detto...

ora, non voglio fare l'estremo a tutti i costi ma visto che non costa niente... è che mi sento insoddisfatto senza una villetta in campagna dalle parti di arezzo. ecco. volevo dirlo. se qualcuno fosse interessato e volesse vedermi finalmente soddisfatto nella mia villetta in campagna dalle parti di arezzo, si faccia avanti.

Bulbo Oculato ha detto...

tock: sfruttamento ai danni dell'uomo o della donna?

studium: per la verità Carmen Di Pietro, celebre maggiorata, ha usufruito anche di un upgrade neuronale. Il donatore era Luca Giurato.

astrosio: ma come sei bucolico.

astrosio ha detto...

forse solo colico... è che ultimamente mangio pesante.

Felipegonzales ha detto...

Silicone per tutti, sembra uno spot politico... ormai la richiesta di donazioni è una moda. Io, appunto, vorrei racimolare una certa somma per poter smettere di lavorare...