lunedì 25 febbraio 2008

L'Italia dei Valori Proteici

Dalla silhouette di Giuliano Ferrara non si direbbe: Antonio Di Pietro ha tolto il grasso dalla politica e ce lo comunica con un manifesto dai risvolti imbarazzanti.

Gli strateghi dell’ex pm, sulla scia di Oliviero Toscani, devono avergli suggerito di scuotere l’elettore con l’esposizione della cruda realtà. E difatti cruda è cruda. Solo che così alla gente vien voglia di andare in montagna a farsi un barbecue invece di recarsi al seggio.

Se proprio devo alimentare l’antipolitica – avrà pensato Tonino – tanto vale farlo con una bistecca magra a succosa.

Il manifesto raggiunge in modo mirabile il suo vero obiettivo: mandare il cittadino in stato confusionale. Legge “mancia” eliminata. Legge che? Costi comunità montane –40%, circoscrizioni comunali –60%, amministratori consorzi di bonifica –50%. Cioè? Li avete già ridotti? E quando? Oppure garantite di farlo dopo le elezioni?

In un colpo solo l’Italia dei Valori si è guadagnata il sostegno incondizionato dei vegetariani e ha smontato la convinzione che i politici siano tutto fumo e niente arrosto: qui non c’è neanche il fumo, la bistecca giace inerme su un gelido tavolo di marmo che forse allude alla camera mortuaria in cui è rinchiusa la buona politica.

In attesa che i condannati siano cacciati dal parlamento, siamo condannati noi a subire questi manifesti indigesti.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

meno male (e qui dico sul serio) che c'è veltroni. meno male, che con lui pure le parodie vengono geniali.

lucia

StefsTM ha detto...

E' davanti a questi cartelloni che desidero di essere straniero per non poterli capire.

Aloha StefsTM

Anonimo ha detto...

Penitenziagite.

Ieri Kasparov ha detto che si apsetta una crisi delle russia entro due anni..
Forse non si è accorto che noi siamo più avanti..
Davanti a queste manifestazioni di quartopoterismo spicciolo persino da persone che professano l'onestà, non resta che arrendersi.

Penitenziagite.

Ma non possiamo votare Kasparov?


Pier Paolo

astrosio ha detto...

sei troppo severo, bulbo. è chiaramente un modo di evitare la solita pastasciutta...
no, eh?
no.
effettivamente.

Bulbo Oculato ha detto...

lucia: e allora più RAM per tutti!

stefs: purtroppo parlano un linguaggio universale.

pier paolo: attento a dire quella parola, se ti sente Sean Connery...

astrosio: tranquillo, la pastasciutta arriverà. siamo solo all'inizio.

astrosio ha detto...

quindi arriveremo alla frutta? eh? eh? eh?