venerdì 12 gennaio 2007

L’arte di turlupinare

Qualcosa non mi quadra. In Italia ha vinto l’Unione e io mi aspettavo quantomeno il ripristino di una sana legalità. Invece mi hanno fatto fesso con l’indulto.

Negli Usa le elezioni di midterm le hanno vinte i Democratici. Il Mondo ha tirato un sospiro di sollievo: adesso sì che Bush farà un passo indietro nelle guerre petrolifere del Medio Oriente e il clima internazionale diventerà meno incandescente! E invece i soldati americani in Iraq saranno 21.000 in più.

Ora fossi un francese proverei davvero ad eleggere Le Pen per garantirmi un futuro di concordia sociale.

E mi rendo conto che alle prossime politiche solo un voto al Partito Pensionati consentirà il riscatto dei co.co.co.

Cari trevigiani, forse non lo sapete ma l’ordine e la disciplina in città ve la può portare solo un sindaco somalo.

Camilla la voglio vedere a Downing Street ora che Blair si dimette e Gheddafi deve finire dritto dritto nel consiglio di sicurezza dell’Onu.

Insomma, mi sento turlupinato a sufficienza per dire che la prossima volta sulla scheda elettorale ci disegno Willy il Coyote, ovvero il ritratto dell’elettore beota che rincorre invano i propri ideali.

5 commenti:

tock ha detto...

Come dire?...siamo passati dall'indulto all'insulto.E più non ragionar.... !!

galatea ha detto...

Sì, il sindaco somalo a Treviso!! Non vedo l'ora!! Ma se poi Bush ci bombarda??

bulbo oculato ha detto...

Treviso non rischia nessun bombardamento, piuttosto se gli Usa vengono a sapere che in Basilicata sgorga un po' di petrolio...

ILLAICISTA ha detto...

Ti dirò, di cittadini che sentono traditi i propri ideali non ne vedo molti, forse trattasi di interessi...

bulbo oculato ha detto...

può essere, ma a volte le due cose coincidono.