mercoledì 17 gennaio 2007

Piccoli fascicoli ridicoli in edicola

Casa delle bambole ideale. Fonte: www.delprado.itPoche cose sono inutili come le raccolte a fascicoli che si vendono in edicola. Spesso sono amenità di cui nessuno sente il bisogno e che le grandi aziende editoriali, forti di chissà quali sondaggi, ci spacciano come assolutamente vitali per la nostra formazione culturale o per il nostro tempo libero.

In tv, tra un bombardamento e un’impiccagione, gli spot delle raccolte ci aprono un universo parallelo, fatto di scatoline di porcellana, case per bambole, soldatini e conchiglie favolose. A me non è ancora capitata l’esperienza surreale di vedere uno che va in edicola a chiedere una bella conchiglia incellofanata. Mi piacerebbe parlargli.

Intanto vorrei soffermarmi su alcune raccolte, tuttora in corso o già ultimate.

Costruisci la leggendaria corazzata Yamato
Questa è fresca fresca e forse siete ancora in tempo a iniziarla. Innanzitutto: …cazzo è la corazzata Yamato?! Sarò ignorante io, ma non vedo alcun motivo per cui me la devo ricostruire in salotto. Novanta sudatissime uscite per avere l’orgoglio della Marina Imperiale Nipponica nella seconda guerra mondiale. Al massimo potrei puntarla contro il televisore ogni volta che vedo Stefano Bettarini.

Costruisci il tuo personal robot I-Droid 01
Effettivamente l’esperienza di avere una creatura aliena in casa andrebbe fatta. Chi ha già una moglie ovviamente conosce bene la sensazione, però qui si tratta di un androide con le contropalle basato sugli schemi dell'intelligenza neurale e in grado di vedere, sentire, parlare, rispondere ai tuoi comandi e obbedirti incondizionatamente. Insomma potresti fare con lui quello che fa Ruini ogni giorno con Casini.

Battaglia di Austerlitz
Se proprio mancava qualcosa nella mia vita, era una moltitudine di fanti russi, granatieri, dragoni e mamelucchi francesi alti 3 cm che in pieno periodo napoleonico se le danno di santa ragione sotto i miei occhi e si prendono pure a cannonate. Non tanto per me, ma ai vicini che gli racconto, che sto ospitando un vertice dell’Unione?

La casa delle bambole ideale

Fatta apposta per rimediare all’inaccessibile prezzo del mattone, questa raccolta colma le storiche lacune dell’edilizia statale agevolata. Tu, povero precario figlio di pensionati che mai e poi mai potrai permetterti un appartamento vero, puoi surrogare la tua voglia di indipendenza con una villetta di 70 cm in stile vittoriano. Certo, ci vorranno cento settimane, ma alla fine sarà completamente arredata, finanche con l’attaccapannino e il portasciugamanino. E puoi anche mandare a ramengo il consulente di Conto Arancio perché il mutuo non ti serve più.

7 commenti:

tock ha detto...

Beh, un po' di fantasia non guasta . Ci aiuta a vivere meno peggio con poca spesa, e ci regala qualche briciola di illusoria soddisfazione in un mondo fatto di... rovine e ...casini di ogni tipo.

gloutchov ha detto...

La corazzata yamato!! Ma sai che sono tentato di farla? Nei negozi di modellismo non l'ho mai trovata e... ma perché la voglio fare, ti chiederai? Quando ero piccino, c'era un cartone animato di cui andavo pazzo: STARBLAZER... una nave spaziale che doveva attraversare la galassia per salvare la Terra e, beh, quella nave spaziale, ultima speranza per l'umanità, era stata costruita usando il relitto della YAMATO come struttura!!

Il bimbo che è in me freme x fare il modellino :))

bulbo oculato ha detto...

allora ti auguro tante perigliose avventure a bordo della tua corazzata preferita!

per tock: sulla poca spesa non sono molto d'accordo. 7-10 euro a settimana per un paio d'anni alla fine fa una bella sommetta... ;-)

ILLAICISTA ha detto...

Non hai tutti i torti, a volte escono in edicola raccolte che mi paiono insensate o del tutto inutili...ma poi ognuno si regola come crede.

Rumenta ha detto...

avevo ex colleghi patiti di queste stronzate, bicchieri, sassi, cianfrusaglie, soldatini, stronzi di cane, ....

galatea ha detto...

io li conosco quelli che fanno la collezione di conchiglie e tazzine. Poi le espongono in orrende vetrinette nel salotto. Anche quelle comprate da montare a rate. è una forma di perversione, evidentemente.

s|a ha detto...

Io è da una vita che mi fisso su queste raccolte, è un peccato che non me le sia mai segnate da qualche parte ogni volta, ne hanno fatte di tutti i colori.

gloutchov: wow, non mi ricordavo che l'Astronave Argo fosse la Yamato ristrutturata! Figo.