martedì 20 febbraio 2007

La pipì dell'onorevole

Pierferdinando Casini ha proposto una legge antidoping per i parlamentari. Ognuno di loro dovrebbe sottoporsi a controlli periodici per dimostrare che non fa uso di droghe.

Dopo il verdetto delle urne, il verdetto delle urine.

6 commenti:

giulia ha detto...

la proposta, a mio parere, dimostra che in Italia va tutto al contrario: siamo nella m****da e solo adesso si ricordano di fare la pipì! (scusate il livello della risposta, ma non potevo resistere!)

tock ha detto...

....e se invece ci fosse plutonio. Forse, forse non sarebbe proprio una disgrazia.
Aspettiamo ancora di conoscere i nomi

tock ha detto...

Mi correggo: volevo dire POLONIO ( e non plutonio)

Bulbo Oculato ha detto...

per giulia: capisco lo sfogo e intanto immagino i prossimi manifesti elettorali: Vota Pierfy Casini, l'unico candidato con una carriera cristallina quanto la sua pipì!

per tock: non so quali politici potrebbero avere tracce di polonio o plutonio nelle urine, però comincio a capire perché quelli della Lega sono tutti verdi...

ILLAICISTA ha detto...

:D

Saranno troppo famosi ha detto...

Speriamo che il detto delle urine sia più ver di quello delle urne.