lunedì 13 novembre 2006

Errare è disumano

L'altro giorno a Beit Hanun 18 palestinesi sono morti sotto il fuoco dell'esercito israeliano. Il premier Olmert ha spiegato che si è trattato di un errore tecnico dell'artiglieria. Sulla stessa falsa riga suggerisco qualche giustificazione per chi dovesse compiere atti criminali:

decapitazione
errore di comunicazione: gli avevo detto "recapitare, recapitare"!

bomba atomica
errore di magazzino: nell'involucro doveva esserci un carico di legumi per i profughi del Darfur

dirottamento aereo
scambio di persona: ero convinto di essere entrato nella toilette sicché ho tramortito quei due guardoni pervertiti in divisa

tortura
guasto strumentale: il trapano è inspiegabilmente impazzito mentre pulivo un premolare al prigioniero

invasione di uno stato sovrano
guasto meccanico: le pasticche dei freni dei carri armati hanno smesso di funzionare

2 commenti:

Anonimo ha detto...

mo sciei cattivissimo!!!by "Bologna"

gill ha detto...

carina quella del dirottamento!